FESTA DI SAN MICHELE ARCANGELO

- PATRONO DI ROCCARAVINDOLA -

L'8 MAGGIO ROCCARAVINDOLA FESTEGGIA IL PATRONO SAN MICHELE ARCANGELO. LA FESTA SI SVOLGE SU ROCCA ALTA NELLA CHIESA COSTRUITA NEL 1760 E INTITOLATA PROPRIO AL SANTO CHE SCONFISSE IL DEMONIO.

LA STORIA CI INSEGNA CHE ROCCARAVINDOLA COMINCIO' A VENERARE SAN MICHELE ARCANGELO DOPO L'INSEDIAMENTO DEI NORMANNI.

I Normanni, come sappiamo, erano un popolo del Nord. Originari di Danimarca, Svezia e Norvegia, si diffusero in tutta Europa fin dall'VIII - IX secolo. Si resero terribili, specialmente in mare, sfidando con incredibile audacia i venti e le tempeste, per conquistare nuove terre, in cerca di nutrimento e ricchezze, loro negati dalla terra sterile e ghiacciata dalla quale provenivano. In Italia, intorno all'anno 1000, conquistarono e unificarono tutte le regioni meridionali. Intanto si erano latinizzati e convertiti al Cristianesimo. Popolo rude e guerriero, con lo sbarco in Puglia, sul Gargano, adottarono come loro santo, il Santo Guerriero San Michele Arcangelo. Quindi, abili conquistatori, presero l'abitudine di consacrare, ogni altura o postazione strategica, al Santo con la spada. Giunti nella valle del Volturno, i Normanni si insediarono sui colli di Roccaravindola e Monteroduni e quindi, subito li dedicarono a S. Michele Arcangelo. I roccaravindolesi, presi da tanto entusiasmo, iniziarono a venerare S. Michele che da allora il Protettore del paese.

La chiesetta  di S. Michele, ora semidistrutta, fu costruita dai benedettini che, nella loro espansione e per motivi organizzativi, transitavano per Roccaravindola nei loro viaggi tra Montecassino e S. Vincenzo al Volturno.

 

L'attuale chiesa parrocchiale, dedicata al Santo Patrono, fu costruita nel 1760, in posizione originale e pittoresca, su uno sperone di roccia ed esposta a dominare l'intera valle del Volturno.

 

in basso alcuni momenti della processione dell'8/5/2006

alla processione di San Michele il popolo di Roccaravindola partecipa sempre numeroso spinto da una profonda fede

una suggestiva immagine della statua del Santo con Roccaravindola bassa sullo sfondo

nei caratteristici vicoli di Rocca Alta non facile portare la statua